Idea strumenti tecnologici tramite cui gli individui che soffrono di precarietà abitativa possono prendere coscienza della propria situazione, conoscere i territori in cui vivono e informarsi sulle opportunità che questi offrono. Facilita la connessione di queste persone con gli enti no profit e pubblici che forniscono servizi nei territori interessati e/o con le comunità locali, creando reti di supporto e interazione.

Monitora gli strumenti realizzati e attivi, misurando nel tempo l'impatto sul rapporto tra gli individui in condizione di precarietà abitativa e il territorio in cui vivono e il grado di soddisfazione degli utenti, per incentivare un continuo aggiornamento e miglioramento degli stessi.

Organizza momenti ed iniziative di confronto e di aggregazione, oltre che di informazione e di formazione, sugli strumenti realizzati con utenti e beneficiari.

 

Progetti attivi:

HiHERE: una App che facilita il superamento delle barriere e la costruzione di legami sociali tra Migranti e Comunità ospitanti.