Progetta spazi di abitazione e di incontro collettivo che migliorano la qualità di vita degli individui che soffrono di precarietà abitativa nei territori in cui vivono, tramite soluzioni coerenti in termini di spazio, costruzione e uso. Riqualifica ambienti degradanti, realizza spazi di vita salubri e adeguati, crea luoghi di incontro e di condivisione tra queste persone e le comunità locali. Favorisce l'utilizzo qualitativo degli spazi e l'avviamento di processi di recupero di un senso di appartenenza ai luoghi abitati.

Monitora gli interventi fisici realizzati, misurando nel tempo l'impatto sul rapporto tra gli individui in condizione di precarietà abitativa e il territorio in cui vivono e il grado di soddisfazione degli utenti, per incentivare un continuo mantenimento e utilizzo degli stessi.

Organizza momenti ed iniziative di confronto e di aggregazione, oltre che di informazione e di formazione, sugli interventi fisici realizzati con utenti e beneficiari.